Menu

Indice articoli


Sbrigate le pratiche di rimborso, passiamo il confine con la Svezia e ci dirigiamo verso TANUM (SE), parcheggiando nel grande parcheggio vicino al museo N58.700748 E11.340148. Qui si trova la più grande roccia piatta di tutta la Scandinavia con incisioni rupestri dell’età del bronzo. Ci sono alcune delle incisioni più famose al mondo, tra cui quella dei due innamorati che sono riportate su tutti i libri di storia. Si visita poi la ricostruzione di un villaggio dell’età del bronzo, con molti figuranti che simulano la vita di allora.
È possibile fermarsi a parlare con loro e farsi spiegare le condizioni e i sistemi di vita. È stato tutto talmente interessante che ci siamo ritrovati alle 19.00 ancora stazionati qui.

Tanum incisioni rupestriTanum incisioni rupestri

Ripreso il camper ci spostiamo sull’autostrada e ci fermiamo alla prima area di sosta disponibile dove passare la notte.

28 Luglio 2019 Domenica

Ci rimettiamo in viaggio uscendo dalla autostrada e andando a percorrere la kustucigen, panoramica litoranea contrassegnata dalla segnaletica con un fiore bianco su sfondo marrone, raggiungendo FJÄLLBACKA (SE).
Ci sono diversi parcheggi misti, noi troviamo posto alle coordinate 58.598488/11.292522 e raggiungiamo il centro del paese. Questo è il gioiello di questa costa, nato nel XVII secolo come insediamento di pescatori di aringhe, è oggi meta balneare molto in voga fra gli svedesi. Il paese è dominato dalle pareti rocciose del Vetteberget, caratterizzato da una profonda spaccatura chiamata Kungsklftan, il "canyon del re", in onore del sovrano Oscar II che venne in visita nel 1887. Percorriamo la ripida scalinata di legno che conduce fino in cima alla collina, dove ci si presenta un fantastico belvedere su quest'arcipelago molto amato dall'attrice Ingrid Bergman, che possedeva una casa sulla vicina isola di Danholmen: Fjàllbacka le ha dedicato una piazza con tanto di statua proprio davanti al porticciolo, dotato di una bella passeggiata, che percorriamo dopo essere ridiscesi in paese. Accanto alla statua ci sono molte immagini fotografiche che raccontano la vita dell’attrice in riferimento ai suoi anni trascorsi qui.
Questi sono anche i luoghi dove la scrittrice Camilla Läckberg ambienta i suoi gialli. 
 
 FjallbackaFjallbacka
Subito dopo pranzo partenza per SMÖGEN (SE)(40 Km). Si tratta di una delle località più pittoresche di tutta la regione del Bohuslan, con file di casette colorate che spiccano fra le rocce in riva al mare ed un lunghissimo molo di legno sul quale si allineano negozietti, caffè e ristoranti. È davvero una piacevole passeggiata che conclude in modo degno la giornata. L’area di sosta si trova a 400 metri dal centro N 58.36325, E 11.23316, a pagamento, 200Nok, bella posizione ma manca il cs. Noi abbiamo parcheggiato nell'adiacente parcheggio (30 corone all’ora).

smoegenSmögen

Terminata la nostra passeggiata ci dirigiamo verso GÖTEBORG (SE), che visiteremo domani. Andiamo a fare tappa presso MÖLNDAL (SE)(50 Km), vicinissima a Göteborg, parcheggiando su uno splendido lago in un bellissimo ambiente 57.66232 12.05839. Quando arriviamo c’è ancora gente che fa il bagno e un po’ ci mette voglia di imitarli.

29 Luglio 2019 Lunedì

Partiamo per percorrere i 14 Km che ci separano da GÖTEBORG (SE), l’ultima nostra tappa in terra svedese. Siamo arrivati nella seconda città del regno e porto più importante del Nord Europa. Ci dirigiamo verso il campeggio Lisebergsbyn Karralund www.liseberg.se, a 7 km dal centro della città, ma risulta essere tutto occupato. Qui vicino c’è un’area attrezzata la Liseberg motorhome Park Skatås, dove ci sono 37 piazzole per camper con carico/scarico, corrente. N 57.70291, E 12.03460 (240 corone); ma mentre ci dirigiamo verso questa meta, notiamo un grande parcheggio dove hanno fatto sosta numerosi camper, anche con tendalino aperto.
Ci piazziamo qui, pagando il parcheggio fino a domani alle 10.00, 90 corone (9 € per 24 ore).
Al campeggio abbiamo comprato il biglietto giornaliero per poter usufruire dei mezzi pubblici di Göteborg (95 corone), e con questi ci presentiamo alla fermata del tram numero 5, 300 metri dal campeggio, in direzione stazione centrale.
Fondata nel 1621 dal re Gustavo II Adolfo in una zona acquitrinosa sulla foce del fiume Gota, da cui il nome, in origine la città era attraversata da numerosi canali oggi in buona parte interrati. Nel 1731 vi fu instituita la Svenska Ostindiska Companiet, Compagnia Svedese delle Indie Orientali, che in 82 anni di attività organizzò innumerevoli spedizioni in Cina per importare seta, tè, porcellane e mobili consacrando Göteborg nel ruolo di centro principale dei traffici marittimi nei paesi nordici, primato che detiene tuttora (la maggior parte del petrolio importato entra da qui).
Nell'800 nacque la vocazione industriale con l'apertura dei cantieri navali, che hanno giocato un ruolo determinante nell'economia locale fino alla chiusura avvenuta una trentina d'anni fa; e pur cessata la costruzione delle navi, l'industria di Göteborg continua a vantare grandi aziende come la Ericsson e la Volvo.
Pur contando oltre mezzo milione di abitanti, Göteborg mostra la rilassante atmosfera di un piccolo centro, che tiene alle proprie tradizioni ma allo stesso tempo è aperto al mondo. Una realtà decisamente a misura d'uomo e di famiglia, con numerosi parchi e giardini, servita da un'ottima rete di trasporti e caratterizzata da una grande vivacità culturale grazie alla presenza di due università, una ventina di musei e un modernissimo teatro dell'opera.
Prima di arrivare in centro scendiamo alla fermata di Liseberg, tappa imperdibile per chi viaggia con i bambini, in quanto qui c’è il parco dei divertimenti più grande e famoso di Svezia, inaugurato nel 1923, che attira ogni anno tre milioni di visitatori. La nostra meta è in realtà l'Universeum, uno spettacolare museo scientifico che ospita animali, la riproduzione di una foresta pluviale, acquari e divertenti postazioni per esperimenti pratici, anche questo un luogo di grande fascino per i più piccoli, ma che ha coinvolto anche noi grandi. Da qui con una breve passeggiata arriviamo alla Götaplatsen, su cui troneggia la fontana con la grande statua in bronzo di Poseidone realizzata dallo scultore Carl Milles: vi si trovano prestigiosi istituti culturali, fra cui lo Stadsteatern, la Konserthuset e il celebre Konstmuseet, il museo d'arte inaugurato nel 1925 che espone le opere dei più importanti artisti scandinavi, accanto a capolavori di Rubens, Van Gogh, Rembrandt, Monet e Picasso.

goeteborg paesaggioGöteborg paesaggio

Da qui riprendiamo uno dei numerosi tram per scendere poi sulla via principale di Göteborg, la Kungsportsavenyn (o più semplicemente Avenyn), costellata di negozi, caffè, ristoranti e gallerie d'arte, che punta diritta verso il porto ed è percorsa dai tipici tram bianchi e azzurri. Ci dirigiamo allo storico quartiere di Haga. Questo antico distretto, risalente alla metà del '600 e abitato originariamente da operai, negli anni '80 è stato completamente ristrutturato ed è oggi una delle zone più vivaci di Göteborg, con piccoli negozi di artigianato, ristoranti, deliziosi localini, strade acciottolate e le tipiche case a tre piani, il primo in pietra e gli altri due in legno.
Raggiungiamo Linnegatan, da dove prendiamo il bus 60 che sale verso la collina di Masthugget per andare a raggiungere l’imponente Masthuggskyrkan, una chiesa del 1914 da cui si gode uno splendido panorama sul porto e gran parte della città.
Per assaporare l'atmosfera della Göteborg marittima raggiungiamo il porto turistico di Lilla Bommen, al centro di una zona molto frequentata anche per lo shopping. A due passi si fa notare l’avveniristico Göteborgsoperan, il teatro dell'opera, uno dei simboli della vita culturale cittadina.
Dalla parte opposta dello scalo notiamo l'inconfondibile sagoma bianca e rossa del Göteborgs-Utkiken, un curioso edificio di 86 metri d'altezza che qui è conosciuto come Làppstiftet, "il rossetto". Sul lungofiume Packhuskalen si può invece salire a bordo del Maritiman, il più grande museo navale galleggiante del mondo, che comprende una ventina di navi storiche di vario tipo, fra cui un cacciatorpediniere e un sottomarino.
Ultima tappa, ma non la meno importante, la pittoresca Feskekôrka, la "chiesa del pesce", così chiamata per la sua architettura ma che in realtà è lo storico mercato ittico aperto dal 1874 sulla Rosenlundsgatan, e che entrando al suo interno ci si ritrova in una vera fantasia di sapori e odori che ti obbligano a fare spesa o farsi preparare piatti da consumare sul posto.

goetoborg chiesa del pesceGöteborg - chiesa del pesce

Stanchi ma soddisfatti ritorniamo verso la stazione centrale dove riprendiamo il tram n. 5, direzione Östra Sjukhuset, per andare a scendere alla fermata di Welandergaten, e È stata una giornata intenza ma soddisfacente.

30 Luglio 2019 Martedì

Dopo la sveglia andiamo a fare carico e scarico acqua alla vicina area di sosta ed iniziamo il percorso verso casa. Percorriamo la E6 fino a HELSINGBORG (SE), dove prendiamo il traghetto per HELSINGØR in Danimarca (101 €, praticamente la stessa cifra del ponte a Malmö fatta all’andata).
Dopo si prosegue per Kopenaghen, ma invece di andare a riprendere il traghetto per Puttgarden come all’andata, decidiamo di percorrere la E20 e fare il lungo e spettacolare ponte che da Korsør porta a NYBRO unendo l’isola di Zealand a quella di Fyn.
È davvero una grande opera di ingegneria la cui vista non ci fa pesare i pochi chilometri che dobbiamo percorrere in più.
Il resto del viaggio è solo routine, con l’entrata in Germania e rapide tappe di avvicinamento che ci riportano a casa.

 

Potrebbe interessarti anche

CAPO NORD in camper - il viaggio dei più -

Te la do io la SCANDINAVIA - estate 2017 -

Deep North in camper - 81 giorni on the road -

CAPO NORD E SCANDINAVIA - estate 2016

- Diario di viaggio in camper: Agosto 2015 alla scoperta di Capo Nord

Diario di viaggio in camper: Capo Nord, un sogno che diventa realtà

Diario di viaggio: SVEZIA E NORVEGIA del Sud IN CAMPER estate 2014

 

Commenti   

0 #2 Marzia 2020-11-12 15:34
Citazione Andrea C:
Apro il link per cercare info e qualche spunto (ho in programma di fare questo viaggio nel 2021) e cosa scopro?

Che lo ha scritto un mio concittadino!!!!! :eek:

E se ci trovassimo per fare due chiacchere e bere qualcosa? 8)


Inviamo un'email a chi ha redatto questo bel diario di viaggio e diamo il tuo indirizzo email per mettervi in contatto privatamente!
Citazione
+1 #1 Andrea Comin 2020-11-12 14:45
Bellissimo, avrei in programma il viaggio a Capo Nord la prossima estate (Covid permettendo :sad: )...
Sono di Follonica anche io, non è che potremmo scambiare due chiacchere assieme? :-* :lol:
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito 2 GUIDE gratis

appuntamento nella tua casella di posta elettronica il mercoledì

button restiamo in contatto newsletter 

x

Seguici su

facebook you tube instagram  telegram s

CAMP

camp vacanzelandia

CAMP è la nostra WEB APP per i camperisti e campeggiatori! Cerca la struttura più adatta a te... Scopri di più

banner NoiconVoiTOUR2020 450px

button gallery

button calendario

button meteo


button restiamo in contatto newsletter

Iscriviti alla Newsletter! 

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@


progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina