Menu

Indice articoli

Tour della Polonia in camper 
- estate 2017 -

polonia camper estate2017 agnese zocca def

Un fantastico itinerario alla scoperta della POLONIA, è quello che ci raccontano Agnese e Antonio attraverso questo diario di viaggio. Un tour in camper per conoscere un Paese con luoghi di rara bellezze ed unici, piccoli borghi, belle città, angoli suggestivi. Qualche tappa alla scoperta della Germania sia all'andata che al ritorno completano questo bellissimo viaggio! E perché non inserirlo nella "lista dei desideri" delle prossime mete da realizzare con il vostro mezzo ricreazionale?!?!

Equipaggio: Antonio autista tuttofare - Agnese navigatore e secondo pilota - Alma e Lukjan passeggeri pelosi
Mezzo: camper Elnagh T-Loft 530
Totale itinerario: km 5.500

cartina itinerario polonia

 

La Polonia è una nazione che non conosciamo, eravamo stati anni fa a Poznan non per motivi turistici, il ricordo sono strade terribili con solchi. .. pare che la situazione sia cambiata, non ci rimane che andare a controllare!
Come al solito abbiamo un programma di massima che vedremo come sviluppare strada facendo; l’idea è di salire attraverso la Germania, fare il giro della Polonia in senso orario e rientrare o dalla Repubblica Ceca o dalla Germania, vedremo…

23 Agosto 2017, mercoledìOttobeuren abbazia benedettina

Caricate le ultime cose si parte, autostrada direzione Svizzera, il bollino l’abbiamo già da un viaggio precedente, procediamo spediti, c’è poco traffico.San Bernardino, scendiamo verso il lago di Costanza e decidiamo di fermarci poco dopo a Lindau nell’area sosta di Ottobeuren (Ps vicino agli impianti sportivi N47.95010 E10.29705). Situata tra le dolci colline dell’Algovia Prealpina, a soli 13 chilometri da Memmingen, OTTOBEUREN (D) è rinomata per la sua Abbazia Benedettina uno dei più grandiosi complessi conventuali barocchi al mondo .Posizionata su di un’altura domina la cittadina, e ancora oggi è un luogo di preghiera e lavoro per i monaci che vi abitano.

24 Agosto 2017, giovedì

Proseguiamo verso nord, facciamo una sosta a BERCHING (D), poco prima di Norimberga. Qui troviamo un buon punto sosta lungo il canale vicino al porticciolo dove attraccano i battelli turistici. (AS N49.10966 E11.43824) Con una breve passeggiata lungo il canale raggiungiamo una delle porte d’ingresso, sembra di respirare aria di Medioevo, la città ha conservato intatta la cinta muraria,le torri; nella piazza principale troviamo alcune case a graticcio, le facciate colorate delle case sono traboccanti di fiori dalle finestre e dai balconi.

Berching 1

Berching 2

Ripartiamo, l’intenzione sarebbe di arrivare a Dresda, ma traffico e rallentamenti ci fanno cambiare programma e decidiamo di fermarci per la notte a THIERSTEIN (D) dove dovrebbe esserci una tranquilla area sosta in piena campagna. E così è! (AA N50.10640 E12.10556 € 5,-) La cittadina non è granché, ma sicuramente questa sera dormiremo nel silenzio assoluto...

25 Agosto 2017, venerdìdresda 1

Si parte, con calma, direzione DRESDA (D). L’area è in posizione comoda, è sufficiente attraversare il ponte dresda 2sull’Elba e si è in centro (AA N51.05665 E13.74306 €18,-). Dresda è sicuramente una delle più belle città tedesche, purtroppo a seguito dei bombardamenti a tappeto subiti nell'ultima guerra, i suoi splendidi edifici andarono distrutti; oggi è in corso un’accurata opera di restauro per poter ridare al centro storico l’antico splendore.

Attraversato il ponte ci ritroviamo nella Alstadt, la città vecchia, la zona monumentale del Castello, la piazza del Teatro, la Frauenchirke, la piazza del Mercato Vecchio, l’Altmarkt, il castello rococò Zwinger, e per finire nondresda 3 può mancare una sosta sulla Brühlsche Terrasse, la terrazza che si affaccia sull’Elba.

26 Agosto 2017, sabato

stettino szczecin scorcioOggi tappa di trasferimento, destinazione POLONIA. Troviamo traffico con rallentamenti in zona Berlino, gli ultimi 50 chilometri di autostrada tedesca prima del confine sono un vero disastro: buche, asfalto disastrato, lavori in corso, è la prima volta in tanti anni di viaggi in Germania che troviamo un manto stradale in condizioni simili. Al confine c’è un ufficio di cambio, ci riforniamo di zloty (valuta ufficiale della Polonia), e proseguiamo in direzione STETTINO – SZCZECIN (PL), preferiamo andare subito in campeggio e ritornare in città per la visita domani mattina. (kamping Marina, Zellerndorf 15, N53.39499 E14.63647) Il campeggio è in una bella posizione al porticciolo.

27 Agosto 2017, domenicamalopolska 1

Ci spostiamo con il camper in città, parcheggiamo in Malopolska dove troviamo parcheggi con stalli grandi. malopolska 2Non esiste un vero centro storico, danneggiato seriamente dall'ultima guerra e ricostruito solamente nei monumenti principali. La nostra visita inizia dalla piazza Solidarność, dalla chiesa gotica di San Pietro e Paolo, dall’altro lato della piazza poco più avanti il castello dei duchi di Pomerania, distrutto e ricostruito oggi accoglie un museo, in una corte porticata sorge la torre dell’orologio,con orologio astronomico cinquecentesco; scendendo verso il fiume troviamo la Torre delle Vergini, il Vecchio Municipio e la Cattedrale. Ritorniamo sui nostri passi fino a Waly Chrobrego, la lunga terrazza che domina il lungomare cittadino tra illustri palazzi, tra i quali il Museo Nazionale, e angoli di verde...polonia 1

Lasciamo Stettino per dirigerci verso WOLIN (PL), troviamo un comodo parcheggio, N53.84450 E14.61804, l’intenzione sarebbe di andare a visitare il Parco Nazionale Slowincy lungo la costa del Baltico, ma riusciamo a malapena a fare un giretto veloce in città che inizia a piovere piuttosto forte, aspettiamo po’ in camper sperando che smetta, ma invece aumenta e allora decidiamo a malincuore di cambiare programma, riprendiamo la strada in direzione Danzica facendo sosta a DARLOWO (PL). Qui troviamo unpolonia 2 campeggio molto spartano in città e decidiamo di fermarci per la notte.(Kamp Morska N54.42304 E16.40168).

darlowo 1Raggiungiamo la zona pedonale dove vecchi edifici storici avrebbero necessità di ristrutturazione, nella piazza principale il municipio tardo barocco e la fontana del pescatore, a pochi passi, in riva al fiume, la vecchia fortezza reale, castello ben mantenuto, interessante dal punto di vista architettonico e per gli appassionati di storia valido per una visita.

 


28 Agosto 2017, lunedì

danzica 1Raggiungiamo DANZICA (PL), ci mettiamo più tempo del previsto, la strada non è molto scorrevole. Ma alla fine arriviamo al parcheggio Akademia Muzycna, Lakowa N54.34604 E18.66196, solo parcheggio, recintato, custodito vicinissimo al centro. Poche centinaia di metri e siamo lungo la Motlawa, un braccio della Vistola che la collega al Baltico, e lo sguardo viene subito attratto dall’Antica Gru,costruzione in legno tra due torri semicircolari in mattoni rossi che serviva per lo scarico e il carico dalle navi; oggi qui si trova una parte del Museo del Mare che ha la sede principale sulla riva opposta della Motlawa negli antichi granai.danzica 2

Ci ritroviamo a passeggiare nella Glowne Miasto, la città principale, che è il nucleo più antico; qui si concentrano i più importanti tesori artistici di Danzica, e gli angoli più preziosi del centro storico.Oltre la Brama Zielona, la Porta Verde, c’è la piazza oblunga Dlugi Tag dove si teneva il mercato, che fa parte della Ulica Dluga, la Strada Reale che termina alla Zlota Brama, la porta d’Oro. Lungo questa strada strapiena di turisti si affacciano case dalle tipiche facciate ornate da decorazioni e da frontoni, troviamo l’imponente edificio in mattoni del Municipio della Città Principale, davanti al palazzo la Fontana di Nettuno. Ci infiliamo nelle stradine laterali, attratti dalle guglie della Chiesa dell’Assunzione della SS Vergine Maria, e ci ritroviamo nella via dell’Ambra dove un susseguirsi di bancarelle e negozi hanno in vendita i più svariati oggetti d’ambra.

Rientriamo in camper per un riposino, ma più tardi ritorniamo nella Ulica Dluga e ci lasciamo coinvolgere dalla magica atmosfera di Danzica in notturna… da non perdere!!!

danzica by night

 

29 Agosto 2017, martedìcastello malbork

Si riparte direzione MALBORK (PL), troviamo lavori in corso e deviazioni, è in costruzione un’autostrada, e poi finalmente arriviamo al parcheggio vicino al castello (N54.04367 E19.02643 zl 40,- vicino c’è un campeggio, poco distante un’area sosta). Questo edificio, classico esempio di fortezza medievale, è il più grande castello mai costruito in mattoni e per l’esattezza è il più grande edificio in mattoni mai costruito dall’uomo: Edificato alla fine del XIII secolo dai Cavalieri Teutonici che dominarono quest’area e che qui avevano la loro base, il castello venne via via trasformandosi in un’autentica città circondato da un doppio giro di mura vigilate da una trentina di torri.

castello malbork 1castello malbork 2

 

La fortezza di Malbork, nonostante gli eventi storici, rimase comunque sempre il quartier generale dell’ordine, inespugnabile e potente anche se durante la Seconda Guerra Mondiale la fortezza venne seriamente danneggiata è stata quasi del tutto ripristinata riacquistando quasi interamente l’aspetto originario.

BuczyniecTerminata la visita proseguiamo il nostro viaggio direzione BUCZYNIEC (PL), vicino a Elblag, siamo incuriositi dal sistema di navigazione sui piani inclinati del canale di Elblag. Parc 53.98056 E19.61970, vicino c’è un campeggio. Il sistema del canale di Elblag è stato realizzato dal 1860 e serviva a collegare l’importante città a valle con le città vicine sfruttando i percorsi d’acqua .In pratica le barche, a causa dei dislivelli, con un sistema di chiuse vengono meccanicamente trasferite su di un carrello montato su rotaie e trainate fino al canale successivo dove possono riprendere il loro viaggio in acqua. Interessante!

Si prosegue in direzione Toruń, la strada in mezzo alla campagna non è proprio agevole, stretta e senza bordi laterali, incrociando altri mezzi, qui i trattori la fanno da padroni: non è il massimo!  Finalmente arriviamo in una strada più agevole che ci porta a Toruń. Si prosegue in direzione Toruń, la strada in mezzo alla campagna non è proprio agevole, stretta e senza bordi laterali… incrociando altri mezzi, qui i trattori la fanno da padroni… non è il massimo.. Finalmente arriviamo in una strada più agevole che ci porta a TORUŃ (PL). Camping Tramp N52.99992 E18.60767

 

torun statua copernico

 

 

 

30 Agosto 2017, mercoledì

Ci spostiamo in un parcheggio vicino al centro più comodo per la visita (parcheggio sotto il ponte N53.00752 E18.60004). Gemma medievale, l’antica città di Toruń, città natale del grande astronomo Niccolò Copernico,è miracolosamente scampata alle distruzioni dell’ultima guerra, conserva quindi un centro storico intatto. La città vecchia, in parte cinta dalle mura medievali ancora esistenti per un buon tratto lungo la Vistola, ha altorun centro la piazza del Mercato con il pregevole Municipio, simbolo della città; a fianco del Municipio la statua di Copernico, tutto intorno palazzi con facciate decorate.

 

 

Lasciamo Toruń e ci dirigiamo a VARSAVIA (PL), parcheggiamo lungo la Vistola in Wybrzeze Gdanskie (parcheggio a pagamento recintato, sorvegliato N52.25167 E21.01458)- Dal parcheggio con una scalinata si arriva direttamente nella piazza principale del centro storico.

varsavia 1varsavia 2

 

Il centro storico di Varsavia fu raso al suolo dai tedeschi nel 1944, ricostruito meticolosamente oggi è inserito nella lista dei Patrimoni dell’Unesco, la piazza del Mercato della città vecchia è circondata da edifici di stili diversi ma armoniosamente mescolati; sulla sommità di una fontana, la Sirena è la statua simbolo della città.

Passeggiando si arriva alla triangolare piazza del castello Plac Zamkowy, anche il Castello Reale di Varsavia fu bombardato dai nazisti durante la guerra, anche lui ricostruito. Questo imponente edificio di mattoni rossi fu la sede ufficiale dei monarchi polacchi. L’importanza del Castello è dovuta anche al fatto che vi nacque la Costituzione del 3 Maggio nel 1791, la prima in Europa e la seconda nel mondo. Per la notte ci spostiamo al campeggio Camping Majawa, Varsavia, N52.21340 E20.96454.

Commenti   

+1 #2 Agnese 2018-02-01 13:11
ciaooo... come già sai chiese e monumenti no, noi all'occorrenza facciamo i turni :lol: devo dire che siamo fortunati perchè i miei stanno tranquilli in camper ore e non fiatano..dormono. Comunque la Polonia non è ostile verso i pelosi, anche in campeggio nessun problema
Citazione
+1 #1 Franca Pedrazza 2018-01-31 18:05
Complimenti bellissimo viaggio e descritto molto bene.
Ho visto che avete fatto il viaggio insieme a "due pelosi"
avete avuto problemi con loro? a parte chiese e musei sono stati accettati ovunque?
Questo perchè anche noi abbiamo due golden retriver ed a volte siamo un po frenati nel fare viaggi in quanto non possiamo lasciarli in camper da soli per diverse ore.
Grazie e ancora complimenti
Franca Pedrazza
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito 2 GUIDE gratis

appuntamento nella tua casella di posta elettronica il mercoledì

button restiamo in contatto newsletter 

x

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

CAMP

camp vacanzelandia

CAMP è il fedele compagno di viaggio delle vostre vacanze! Cerca la struttura più adatta a te... Scopri di più

banner NoiconVoiTOUR2020 450px

button gallery

button calendario

button meteo


button restiamo in contatto newsletter

Iscriviti alla Newsletter! 

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@


progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina