Menu

Breve vacanza in camper alla scoperta di Piemonte e Liguria 

breve diario piemonte liguria

 Ecco il diario di viaggio di Daniela, che con il marito Giuseppe e la nipote Anna di 10 anni, ci porta alla scoperta di alcune bellezze del cuneese. Una vacanza realizzata a fine luglio, ma fattibile anche in altre stagioni. 

Fa molto caldo e decidiamo di concederci una breve vacanza al fresco di alcune località piemontesi e poi finire il riposo al mare ligure.

26/07/2019

Partiamo nel primo pomeriggio con temperature africane e camper che sembra un forno. Viaggio tranquillo arrivo a CHERASCO in provincia di Cuneo alle porte delle Langhe dopo aver attraversato colline ricoperte da vigneti e panorami suggestivi. Il paese è di impronta medievale, molto ordinato e restaurato con equilibrio. Nessuna chiesa o palazzo sono visitabili in quanto chiusi. Il viale che porta al castello, di proprietà privata ,alle porte del paese presenta filari di platani di età napoleonica dai bellissimi tronchi bitorzoluti.

cherasco alberi bitorzoluti
Il Museo della Magia è il più importante museo italiano dedicato alla magia e all'illusionismo, ma chiuso anche quello. Essendo l’area sosta priva di ombra dopo un gelato decidiamo di non sostare per la notte ma proseguire verso PAESANA (CN) sperando in un po' di fresco. Arriviamo all’area sosta “un Po di sosta ai piedi del Monviso” (coordinate 44.681860-7.273760) ed è proprio come recita il nome immersa nel verde con accanto il fiume Po ed il Monviso a portata di occhi. Appena piazzati, iniziano alcune gocce di pioggia dopo di che acqua e grandine a volontà (ma noi cercavamo solo un po' di refrigerio non il finimondo!).


27/07/2019

Visto il tempo ancora incerto non ci avventuriamo in montagna ma decidiamo di visitare l’Abbazia di S. Maria di Staffarda nel comune di Revello (CN). Di origine cistercense nata intorno al 1100 di fattura semplice con mattoni a vista. Si apprezza la Chiesa con un Polittico molto interessante, il Chiostro, il Refettorio e all’esterno del convento si nota il mercato coperto e una serie di costruzioni che costituiscono la parte agricola ancora in attività con numerosi animali e campi seminati. In dotazione danno un audio guida che racconta la nascita dell’Abbazia e l’uso dei vari ambienti.

santa maria staffarda
Finita la visita ci dirigiamo verso SALUZZO - CN - (uno dei borghi più belli d’Italia), altra cittadina di struttura medievale. Purtroppo c’è il mercato e non si riesce ad apprezzare pienamente il borgo. Nel duomo di notevoli dimensioni ma il cui interno è in restauro colpisce l’altare maggiore in stile barocco con undici statue lignee. Ci dirigiamo verso il castello passando accanto alla casa natale di Silvio Pellico, eleganti palazzi nobiliari, viuzze acciottolate e salendo sulla Torre Civica godiamo di un magnifico panorama a 360°. Il castello nel punto più alto della città è ben conservato e ospita un museo civico. Si sta rannuvolando quindi ci sbrighiamo a tornare al camper e riusciamo a rientrare prima di un violento temporale.

Dopo pranzo facciamo tappa al castello della Manta a tre km. da Saluzzo. Di proprietà del FAI che lo ha ricevuto in lascito dall'ultimo proprietario, in origine era una roccaforte medievale ma nel ‘400 venne trasformata in dimora signorile da Valerano marchese di Saluzzo. Fu lui a volere i bellissimi affreschi che decorano le pareti della sala baronale che rappresentano testimonianze uniche della cultura cavalleresca del tempo. Ma molte altre sale presentano particolarità interessanti, come la piccola chiesa vicina al castello con il suo ciclo di affreschi. In serata pizza e a letto con la pioggia fino al mattino.

castello manta affreschi
28/07/2019

Mattina nuvolosa e quindi giro in bici per Paesana, ma dopo pranzo il tempo migliora e decidiamo di visitare l’antico abitato di BALMA BOVES a pochi km. da Paesana. Lasciato il camper nel parcheggio del cimitero di Rocchetta ci incamminiamo in salita raggiungendo questo piccolo borgo di case perfettamente conservate incastonate nella roccia, ora disabitato, ma una famiglia vi ha vissuto fino al 1961. É incredibile il disagio e la povertà che dovevano soffrire quelle famiglie malgrado il panorama meraviglioso di cui potevano godere.

balma boves

29/07/2019

Finalmente oggi il tempo è bello e quindi sveglia mattiniera per salire al PIAN DELLA REGINA ai piedi del Monviso (CN). La strada con il camper si può percorrere in salita solo fino alle 14. Giunti all’area sosta gestita dalla “Locanda della Polenta” si apre ai nostri occhi un panorama elettrizzante con la cima del Monviso sgombra di nubi riconoscibile per la sua forma a piramide. Ci incamminiamo lungo il sentiero per raggiungere Pian del Re e la sorgente del Po. Dopo un’oretta di salita e una fetta di torta al rifugio, un ultimo tratto di strada ci porta davanti alla targa che indica la nascita del fiume. Fa sorridere il ruscello che sgorga dalle rocce; a noi abituati a vedere la potenza del grande fiume che scorre in pianura.

escursione monviso

Proseguiamo con un’altra salita tra i sassi fino al lago Fiorenza racchiuso fra i monti, ma il panorama attorno al lago ripaga la fatica, peccato che le nuvole la facciano da padrone e le cime sono tutte nascoste. Rientriamo con la navetta e la vista dell’alto rende lo spazio straordinario. Pranzo con polenta e salsiccia e si torna a Paesana per ripartire poco dopo in direzione FRABOSA SOPRANA (CN)  per visitare domani le grotte di Bossea.

30/07/2019

Il bar dell’entrata alle grotte ci ha gentilmente concesso di attaccarci alla luce in quanto abbiamo problemi con il frigo a gas e abbiamo tranquillamente trascorso la notte. Alle 10 entriamo alle grotte, le prime aperte in Italia. Spettacolari per la grandezza delle sale, grande ricchezza d’acqua e suggestivo laghetto con una notevole cascata. Molto preparato anche la guida che ci ha fatto trascorrere piacevolmente l’ora e mezza di percorso malgrado gli innumerevoli gradini percorsi. Dopo pranzo ci dirigiamo verso VICOFORTE (CN) per visitare il santuario.

vicoforte santuario cupola def
Si tratta di una chiesa monumentale, capolavoro del barocco piemontese, la cui cupola di forma ellittica è la più grande al mondo. Costruita per diventare il mausoleo di casa Savoia il progetto è stato poi abbandonato per riprenderlo e terminarlo circa 100 anni dopo. Una cooperativa gestisce visite guidate per effettuare la salita fino alla sommità del santuario, ma purtroppo oggi e domani sono a riposo quindi dobbiamo accontentarci di vederla dal basso. La cupola è magnificamente affrescata e tutto mostra grande ricchezza di particolari, in una cappella si trovano la tomba di Carlo Emanuele I che commissionò il santuario e i resti del penultimo re d’Italia e della regina Elena. Partenza e attraverso il Col di Tenda e un pezzetto di territorio francese arriviamo in Liguria.

Sostiamo per la nostra vacanza di mare all’area “Camper park Nervia” a Camporosso (IM).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

NOVITÀ

camp vacanzelandia s

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina