Menu

Indice articoli

Finalmente, dopo aver rilevato le temperature esterne, eccomi rientrato al caldo nel nostro camper. La scocca di ogni camper è molto isolata.

test oscuranti termici camper larcos 07

Però ci possono essere punti in cui le temperature esterne rigide possono mostrare i cosiddetti "ponti termici" ossia quelle parti di scocca che è scarsamente isolata oppure non lo è per niente... Sul nostro camper abbiamo un evidente ponte termico: la cornice della porta. Questo profilo in alluminio è unico da fuori a dentro, quindi è il classico ponte termico. Infatti, sul profilo si è formata la brina, nonostante che la temperatura dell'aria della cellula del camper sia superiore a +18 °C. L'alluminio è talmente freddo che il vapore acqueo presente nell'aria si condensa e ghiaccia: la temperatura della brina oscillava tra i -2,2 a -2,6 °C.

test oscuranti termici camper larcos 08

Come si è formato il ghiaccio sul profilo in alluminio, può formarsi in tutte quelle superfici che sono ad una temperatura inferiore allo 0 °C. La cabina presenta superfici che potrebbero ghiacciarsi facilmente in caso di temperature rigide, proprio perché sia i vetri che le lamiere trasmettono facilmente il freddo dall'esterno all'interno del camper.

Ma nel nostro caso, con tutte le protezioni termiche a protezione dei vetri e lamiere della cabina, ma anche del cruscotto e del pavimento, abbiamo riscontrato una temperatura di circa +11 °C. Potrebbe sembrare bassa, ma la nostra cabina guida non è raggiunta da una bocchetta di riscaldamento, proprio perché avendo la dinette contrapposta con tavolo, la cabina guida è stata concepita solo per essere utilizzata durante il viaggio. Però, quello spazio può essere molto utile durante la sosta, sopratutto in caso di vacanze invernali, proprio per poter stivare gli indumenti ingombranti o anche solo tenerci le scarpe. Senza l'uso delle protezioni termiche, la cabina guida diventa una ghiacciaia: i vetri e le lamiere si ghiacciano completamente e la cabina congelata produce una corrente d'aria fredda che entra nella cellula del camper. All'inizio ci proteggevamo dall'ingresso del freddo mettendo una tenda termica interna, rinunciando a quel prezioso spazio, ma poi abbiamo deciso di iniziare a sfruttarlo e la soluzione è tenere il freddo fuori dalla cabina, proprio con le protezioni termiche.

test oscuranti termici camper larcos 09test oscuranti termici camper larcos 10test oscuranti termici camper larcos 11

Quindi, le protezioni termiche della cabina hanno bloccato il freddo e con -22 °C all'esterno, la temperatura all'interno della cabina non raggiunta dal riscaldamento è di circa 11-12 °C, quindi una differenza tra esterno e interno di ben 33 gradi! Se la nostra cabina fosse raggiunta da bocchette di riscaldamento, avremo avuto la stessa temperatura presente in cellula, ossia 18-20 °C.

Oltre al caldo in cabina, la cosa che più colpisce è la totale assenza di condensa (e quindi di ghiaccio) sui vetri e sulle parti di lamiera delle portiere. Misurando con il termometro al laser, abbiamo rilevato che i vetri erano alla temperatura tra i +3,7 e i +4,4 °C, mentre le lamiere delle portiere erano alla temperatura di +2,6 °C. Ciò significa che le protezioni termiche hanno opposto una barriera di circa 26 - 27 gradi con solo 8 mm di isolante. E questo test l'abbiamo svolto in una condizione limite, perché è molto più frequente trovare temperature un po' più alte in montagna in inverno, quindi il comfort della cabina aumenta in proporzione all'aumentare della temperatura esterna.

test oscuranti termici camper larcos 13

Misurando la superficie del copricruscotto abbiamo rilevato nella parte frontale temperature da +8,5 a +10,8 °C, mentre nella parte di lembo che arriva al parabrezza abbiamo rilevato +3,8 °C e nella parte che arriva sul pavimento +2,0. Da ciò se ne deduce che l'uso del copriscruscotto abbinato al coprimotore esterno permette di ottenere un'ottima barriera contro l'ingresso del freddo. Infatti la temperatura frontale della superficie del copricruscotto è quasi identica alla temperatura ambiente (che vi ricordo era circa 11 gradi perché nel nostro camper non arriva una bocchetta dedicata del riscaldamento), mentre le temperature vicino al parabrezza e al pavimento sono molto più basse, proprio perché l'aria calda del nostro camper dalla cellula fa fatica a raggiungere queste zone.

test oscuranti termici camper larcos 14

Togliendo il copricruscotto, abbiano rilevato le temperature del cruscotto: da +5,2 a +6,5 °C. Ciò significa che il cruscotto è già ben isolato dal freddo grazie al coprimotore esterno, altrimenti si sarebbe ghiacciato con una temperatura ben al di sotto di 0 gradi. Molto probabilmente il cruscotto sarebbe stato caldo anche senza il copriscruscotto, però noi preferiamo metterlo sempre per evitare che possano entrare spifferi di aria esterna e fredda in caso di vento, proprio perché anche se abbiamo protetto l'esterno con il coprimotore, il vento potrebbe infilarsi sotto il motore ed entrare nella cabina guida dagli spifferi o dalle bocchette del riscaldamento.

Ecco un consiglio per chi, come noi, utilizza il coprimotore e il copriscruscotto contemporaneamente: in caso di vacanza invernale con temperature molto al di sotto dello 0 °C, vi consiglio di togliere il copriscruscotto almeno mezza giornata prima della partenza, così il vano motore, che rimarrà comunque protetto dal freddo grazie al coprimotore, si riscalderà leggermente con il calore della cabina guida che attraverserà il cruscotto e gli avviamenti con basse temperature potranno avvenire con minor sforzo, proprio perché il vano motore avrà una temperatura più alta di qualche grado rispetto all'esterno.

Per completare le misurazioni delle temperature della cabina guida, mancano quelle del pavimento. Abbiamo quindi rilevato con il termometro al laser le temperature della moquette della cabina guida, che sono tra +1,1 e +2,2 °C. Se avessimo un camper con il riscaldamento in cabina, sarebbe stata ben più alta la temperatura del pavimento, però alzando la moquette, la temperatura del pavimento della cabina sottostante varia da -2,0 e -3,7 quindi il pavimento della cabina guida senza moquette si sarebbe ghiacciato.

Infine, avendo isolato il pavimento della cellula con la moquette, luogo dove la temperatura si aggira tra i 18 e 22 °C, la temperatura della moquette è tra +17,5 e 21,5 °C e, invece, alzando la moquette, la temperatura del pavimento varia da 3,3 a 6,4 °C, quindi una barriera di circa 15 °C contro l'ingresso del freddo dal pavimento della cellula.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

NOVITÀ

camp vacanzelandia s

Seguici su

facebook twitter you tube instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Link consigliati

14/10/2019: Inaugurazione della Club House donata dall'Unione Club Amici a Leonessa (RI) - Scopri di più

02/10/2019: A NAPOLI un importante e nuovo evento per lo sviluppo del turismo - Scopri di più

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina