Menu

SOS caldo - qualche consiglio?

 

Ci scrive Alessandra C. di Genova, una fedelissima amica della community "Gli Amici di Vacanzelandi@" e ci chiede:

"Volevo chiedervi un consiglio. Vorremmo portare con noi i gatti in Puglia quest'estate, ma ho paura faccia troppo caldo. Voi che ne pensate dei raffrescatori evaporativi??? Ne esistono dei portatili?"

 

Ad Alessandra abbiamo risposto così:

il raffrescatore ad acqua o condizionatore evaporativo, ha un principio di funzionamento diverso dai normali condizionatori: raffresca utilizzando l'evaporazione dell'acqua quindi mantiene un clima gradevole e naturale come se si godesse della brezza del mare e del sottobosco. Quindi aria fresca ed umidità 60% senza quei fastidiosi sbalzi di temperatura che fanno i condizionatori e la libertà di tenere finestre e porte aperte.

Un altro vantaggio è che assorbendo poche decine di WATT lo si può usare tranquillamente senza essere collegati alla corrente elettrica, ma utilizzando le batterie; mentre i condizionatori hanno obbligatoriamente bisogno di essere sempre collegati alla 220 perché assorbono dai 600 ai 1000 watt almeno. Un altro enorme vantaggio è che il raffrescatore evaporativo si deve utilizzare mantenendo aperte delle finestre o porte o oblò per permettere il ricambio continuo dell'aria, che in quelli installati sul foro dell'oblò è pari alla portata del raffrescatore, quindi l'aria è sempre nuova e fresca e non ci si sente soffocati da tutto chiuso, come invece succede per gli altri condizionatori normali.

Costano circa € 1500,00, un prezzo più economico dei condizionatori normali e consuma circa 10 litri d'acqua al giorno a seconda delle condizioni climatiche esterne.

Secondo il nostro parere è ideale per gli animali perché genera un soffio di aria fresca ed umidità ottimale creando il microclima gradevole. Il raffrescatore ad acqua non produce un importante abbattimento della temperatura interna, ma crea un clima confortevole e di benessere, senza sudore sulla pelle, senza grandi sbalzi con la temperatura esterna. Per chi piace invece l'aria ghiacciata che esce dai condizionatori e una temperatura di 20/22° all'interno della cellula, questo non va bene, bisogna optare per il condizionatore normale.

Esistono anche delle versioni "portatili" e secondo noi hanno un grosso svantaggio, ovvero rinfresca l'aria prelevandola dallo stesso ambiente. Per avere una sufficiente efficacia, occorre garantire un buon ricambio dell'aria. Se il ricambio dell'aria non è adeguato, si può avere un aumento dell'umidità relativa fino a saturare completamente l'ambiente, quindi fino ad ottenere una situazione di stallo in cui il raffrescatore non riesce più a far evaporare l'acqua per produrre il raffrescamento, perché l'aria è già troppo umida. Nell'ambiente potrebbe formarsi l'effetto serra, umidità e mancanza di senso di benessere, dopo alcune ore di funzionamento.

Quelli portatili che si vedono in funzionamento presso le fiere, sembrano che funzionino bene, ma è grazie all'ambiente enorme in cui stanno operando che pertanto non si saturerà mai, ma invece in un camper/caravan dove la cubatura dell'aria è ridotta, pur mantenendo una porta o finestra aperta, non vi sarà mai un ricambio dell'aria efficace per non avvertire l'effetto serra. Probabilmente un sufficiente ricambio di aria si potrebbe avere con finestre opposte aperte, affinché il vento esterno possa introdurre aria nuova e garantire il corretto funzionamento del raffrescatore portatile.

Solo il nuovissimo raffrescatore portatile ADAM FRESH riesce a funzionare correttamente, anche prelevando l'aria dallo stesso ambiente, grazie alla sofisticata elettronica che monitorizza in tempo reale le condizioni ambientali permettendo di evitare la saturazione di umidità. L'abbiamo "toccato con mano" e qui potete trovare la nostra scheda.

A differenza di quelli portatili, i raffrescatori che prelevano l'aria dall'esterno, che vengono installati al posto di un oblò, introducono invece sempre aria nuova e pertanto non si satura l'ambiente, ovviamente tenendo uno spiraglio sempre aperto, che potrebbe essere una finestra o un altro oblò o la porta. Questi, permettono, quindi, di avere un corretto funzionamento anche in soste non "sicure", dove non ci si può permettere di tenere finestre o porte aperte ma solo un oblò.

Di raffrescatori a tetto ce ne sono di varie marche, ma fate attenzione a quante bocchette e a quante velocità di funzionamento ha il ventilatore, perché questi apparecchi necessitano di una buona portata d'aria per ottenere un soddisfacente raffrescamento.


You have no rights to post comments

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito 2 GUIDE gratis

appuntamento nella tua casella di posta elettronica il mercoledì

button restiamo in contatto newsletter 

x

Seguici su

facebook you tube instagram  telegram s

CAMP

Trova le strutture con la nostra web app

camp vacanzelandia s

Campeggi, agricamping, aree attrezzate, concessionari, officine, eventi... Scopri di più

vacanzelandia NoiconVoiTOUR2021 IMMAGINE SITO 320x180

button gallery

button calendario

button meteo


button restiamo in contatto newsletter

Iscriviti alla Newsletter! 

GRATIS PER TE

le guide utili di vacanzelandi@


progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina