Menu

 In camper alla scoperta della Spagna del Sud

spagna sud scopazzo 1

 
Ecco il  viaggio itinerante di Antonio Giovanna che ci accompagnano con questo diario di viaggio in camper alla scoperta dell'Andalusia, passando per Valencia, Siviglia,  Cordoba e Granada. Non mancheranno, però, anche altre tappe in suggestive cittadine e paesaggi incontaminati.

 

Quest’anno un’altra meta spettacolare: la Spagna del sud con tante città ricche di arte e storia quali VALENCIA, SIVIGLIA, CORDOBA, GRANADA

Ma non solo: altre cittadine e tanta, tanta natura, spiagge, coste rocciose a picco sul mare... anzi sull’oceano. Un viaggio molto caldo, ma veramente stupendo, che rimarrà sempre nel nostro cuore.

Caratteristiche generali del viaggio:

Totale km camper 4329

Totale km scooter 250

Totale km a piedi 250

Costi

Costo totale per due persone 2600 € (carburante, autostrade, ingresso musei, cibo, souvenir), così suddiviso:

Viaggio traghetto                       € 818

Autostrade                                 € 130

Carburante                                € 660

Attrazioni                                   € 304

Camping, aree sosta, parcheggi  € 314

Cibo                                           € 190

Ristoranti, bar                           € 148

Varie                                          € 109

 

porto genova partenzaGiorno 28/07/2018

Seriate - Genova           km 224

Partenza ore 11.00 e arrivo al porto alle 14.00.

La nave parte alle 20.30 con un po’ di ritardo.

Mare tranquillo e viaggio ottimo. La nave è piena di persone che vanno a Tangeri. Arrivo a BARCELLONA alle ore 14.00 del giorno seguente. Poiché questa città l’avevamo già vista in un viaggio precedente, partiamo subito per VALENCIA. 

Giorno 29/07/2018

Barcellona - Valencia    km 349

Arrivo verso le 18.00 al camping El Saler (€ 35 a notte).

Siamo un po’ stanchi quindi rimaniamo in campeggio e ci godiamo la piscina, piccola, ma utile lo stesso per rinfrescarci e combattere il caldo umido eccessivo ( 38° con 80% di umidità). 

valencia OceanograficoGiorno 30/07/18

Partendo con lo scooter da Playa del Saler, nel parco nazionale dell’Albufera, e dove si trova il nostro campeggio, visitiamo alcune splendide spiagge.

Poi arriviamo a VALENCIA, una città antica e nuova. Visitiamo come prima cosa la parte moderna, la Ciudad de la Ciencia y del Arte, un complesso gigantesco fatto di edifici moderni che ospitano il museo della scienza e l’acquario: strepitoso!!!!  L’Oceanografico è veramente una struttura interessante e la visita molto piacevole, in particolare il tunnel degli squali e la voliera.  Successivamente attraversiamo il parco ricavato nel vecchio letto del fiume Turia che è stato spostato in altra sede a causa dei suoi continui straripamenti. Qui in particolare abbiamo visto la gigantesca statua di Gulliver, lunga 70 metri che è visitabile all’interno, anche attraverso scale e scivoli.

Nel pomeriggio invece siamo andati nel centro storico dove abbiamo visitato la cattedrale con  la Torre del Miguelete. Abbiamo poi girovagato nel centro storico.

Ritorno al campeggio e relax in piscina, giusto per goderci il fresco e rifocillarci un po’.

 

 

Giorno 31/07/18

Valencia – Cartagena Km 264

Siamo partiti con calma al mattino  e seguendo tutta la costa siamo arrivati a CARTAGENA verso le 15.30.

Spiagge splendide ed anche Cartagena ci è piaciuta molto, Un lungomare con palme e caratteristico il centro storico col teatro romano.

Qui abbiamo sostato nella Plaza de  toros, vicino alla Università.

Giorno 01/08/18

Cartagena - Almeria   Km 190

Almeria – Tabernas   Km 40

Tabernas – Granada  Km 140

Partenza ore 8.15 .

Abbiamo attraversato chilometri di terra brulla e desertica e siamo passati dalla regione Murcia all’Andalusia. Arrivati ad ALMERIA, abbiamo parcheggiato in una qualsiasi via poco distante dal centro. Abbiamo gironzolato per questa cittadina carina alla ricerca della statua di John Lennon che soggiornò qui negli anni 60. Questa statua si trova nella Plaza de las Flores. Poi abbiamo visitato la cattedrale (5 euro con audio-guida).Tabernas villaggio western 2

Poi aperitivo con due tapas buonissime e una clara.

Tabernas villaggio western 1Alle 13.00 siamo ripartiti alla volta del villaggio Western Leone a TABERNAS.
Bellissimo villaggio ricostruito e dove sono stati girati moltissimi film di Sergio Leone. Qui abbiamo partecipato anche ad uno show con sparatoria tra due cow boys. Molto divertente.

Dopo la sparatoria siamo ripartiti per GRANADA dove siamo arrivati verso le 17.00 e siamo andati nel campeggio Sierra Nevada, molto comodo perché a soli 3 km dal centro. Subito ci siamo messi in sella al nostro scooter ed abbiamo fatto un giro nel quartiere arabo Albaicin. Da lì abbiamo ammirato da lontano quello che sarà l’oggetto della nostra visita di domani, l’ALHAMBRA.

  

granada AlhambraGiorno 02/08/18

Giornata dedicata alla visita dell’ALHAMBRA. L’entrata è stata prenotata da casa online, in modo da essere sicuri di trovare posto ed anche per velocizzare l’entrata stessa. Abbiamo avuto una bravissima guida spagnola che ci ha accompagnato per più di tre ore raccontandoci nel dettaglio la storia di questo meraviglioso monumento (costo del biglietto euro 25 l’uno).

Pomeriggio dedicato alla visita del centro, della cattedrale e un po’ di shopping. 

 

 

 

Giorno 03/08/18

Granada – Malaga  Km 124

Malaga – El Chorro   Km 65
Partiti al mattino verso le 9.00 ed arrivati a MALAGA verso le 12.00.

Abbiamo parcheggiato vicino al centro commerciale, poi con lo scooter siamo andati in città. Visitato il centro storico dove c’è anche la casa di Picasso e la cattedrale.

Pranzo in camper, riposino e alle 15.00 siamo ripartiti per il Chorro dove ci aspetterà una suggestiva e spettacolare passeggiata chiamata “El caminito del Rey”. Il Caminito fu costruito tra il 1901 ed il 1905 per permettere il transito di materiali e persone tra le due centrali idroelettriche in costruzione ai due lati della gola de El Chorro (Malaga). All'inizio degli anni 20 del secolo scorso, il sentiero e le centrali, ormai da tempo operative, ricevettero la visita del Re Alfonso XIII, per l'inaugurazione ufficiale. Nell'occasione il monarca percorse l'intero cammino, battezzandolo di fatto con il suo nome.

La Garganta de El Chorro ("gola del Chorro"), lungo la quale si sviluppa il Caminito, è un luogo incredibile; due pareti verticali di roccia di 400 metri di altezza corrono parallele per tre chilometri, a strapiombo sul letto del fiume Guadalhorce.

Dopo i restauri, è stato aperto il 28 marzo 2015.

Il percorso in camper è ovviamente più lento visto che si tratta di una strada di montagna, ma con paesaggi mozzafiato, soprattutto quando ci avviciniamo al lago artificiale Embalse Tajo de la Encantada.

Parcheggiamo sulla strada vicino al tunnel di partenza che porta all’ingresso del Caminito. La passeggiata è destinata al giorno seguente, visto l’orario, quindi ci rilassiamo sulla spiaggia del lago e ci facciamo anche un bel bagno rinfrescante.

Giorno 04/08/18

El caminito del Rey 1Ore 6.00 sveglia, colazione e si parte per raggiungere il Caminito del Rey. Purtroppo non siamo riusciti a prenotare l’entrata da casa perché già tutto esaurito, andando sul sito dedicato, quindi ci hanno consigliatoEl caminito del Rey 2 di essere alla biglietteria almeno un’ora prima dell’apertura. Infatti, facendo così, siamo riusciti ad entrare col primo turno. Ci hanno munito di caschetto e, dopo una breve spiegazione da parte di una guida sulle norme da tenere mentre si percorre questo sentiero, siamo partiti. MERAVIGLIOSO!!!! Ci siamo goduti questa passeggiata a picco sulla gola, con ponti sospesi nel vuoto, terrazzini col pavimento trasparente, viste mozzafiato ovunque. Abbiamo impiegato circa tre ore per compiere tutto il percorso. Alla fine di questo, un bus navetta ci ha riportato alla partenza. Abbiamo pranzato e poi siamo ripartiti alla volta di RONDA.

El caminito del Rey 3El Chorro Ronda Km 62.

Ronda è una delle più antiche e belle cittadine andaluse che, in parte, conserva la sua antica struttura araba. È situata su un pianoro a strapiombo verso occidente elevato a 200 metri sulla sottostante pianura nella regione detta Serrania. Una profonda impressionante spaccatura (tajo) su una larghezza di 60-80 metri e con uno strapiombo di 160 metri sul torrente Guadalevín divide la città in due parti unite dal Puente Nuevo costruito a fine 700.

Abbiamo girovagato tra le stradine e negozietti che vendevano ceramica locale.

Qui abbiamo parcheggiato in un’area sosta mista in Plaza Pruna, molto vicino al centro.

Dopo di ché ci siamo spostati a Cordoba.


Ronda – Cordoba Km 165

Arriviamo alla area di sosta Parque Centro Historico (Avenida de los Custodios 1-Avenida del Corregidor), area di sosta carina, in mezzo a un prato e tranquilla, per una notte presenta scarico e carico a 2€. (Costo per una notte 17 euro circa). Inoltre, molto comoda perché a due passi dal centro.

Nonostante sia sera, abbiamo fatto lo stesso un giretto nel centro storico. Cenetta in un locale tipico e riposo.  

cordoba 2

Giorno 05/08/18

cordoba 1La mattina è stata dedicata alla visita della Mesquita, un edificio imponente che è una mescolanza di culture arti e religioni sia araba che cristiana. Da non perdere questa visita. 

Nel pomeriggio trasferimento a SIVIGLIA.

Cordoba - Siviglia Km 140

Qui parcheggiamo nell’area di sosta Parking Puente de los Remedios, Avenida Presidente Adolfo Suárez. È un parcheggio col custode, al sole, ma strategico perché si arriva comodamente a piedi nel centro della città. Abbiamo visitato plaza de Espana, el Parador e alla sera siamo andati ad uno spettacolo di flamenco che comprendeva anche una piccola cena. Il posto si chiama “Tablao El arenal”. Forse qui è il posto dove abbiamo sofferto maggiormente il caldo. Abbiamo raggiunto i 44°

Cala del aceite suonatori

 

Giorno 06/08/18gibilterra 2 giovanna

Siviglia - Gibilterra      km 206

gibilterra 1Partiamo alle 8,30 ed arriviamo alle 11.00.

Ci sistemiamo in un’area sosta/ parcheggio fuori da GIBILTERRA, ma a poche centinaia di metri, di fronte ad una bellissima spiaggia che ci ha permesso di prendere un po’ di sole e di rilassarci. Precisamente eravamo a San Roque, parcheggio del campo sportivo di El Zabal, Playa de la Atunara.

Andiamo a Gibilterra, attraversiamo la frontiera e poi la pista dell’aeroporto, ci ritroviamo improvvisamente e quasi magicamente in una cittadina tutta britannica, dalle cabine telefoniche rosse, alle buche delle lettere ai negozi uguali a quelli di Londra. Passeggiamo e poi preferiamo fare un po’ di spiaggia. Evitiamo la rocca e le bertucce ladre.

 

Giorno 07/08/18

Cala del aceite scorcioGibilterra – El Palmar Cala del aceite – Conil de la frontera      Km 90

Proseguiamo il nostro viaggio, lungo la costa e direzione Portogallo. Si susseguono spiagge una più bella dell’altra, fino ad arrivare al camping Cala del Aceite (Carretera del Muelle km 2 n°34).

Qui ci fermiamo due notti. Ci godiamo un po’ l’oceano e la bellissima spiaggia. 

 

 

Giorno 08/08/18

cadice 1Camping Cale del Aceite.
El Palmar – Cadice        Km 50  (scooter)

cadice 2Con lo scooter abbiamo costeggiato tutto il litorale fino a CADICE. Abbiamo gironzolato in questa graziosa cittadina e abbiamo pranzato con il polpo con patate e pulpo a la gallega.  

 

tavira scorcio 2Giorno 09/08/18
El Palmar - Tavira Km 290

 

Partiamo al mattino e attraversiamo la frontiera portoghese. Arriviamo a TAVIRA, una bellissima cittadina bianca con buganvillee che cresce ovunque. 

Qui prendiamo un battello che ci porta sull’isola di Tavira. Spiagge chilometriche di sabbia e anche qui ci godiamo la giornata di mare. 


Giorno 10/08/18

Tavira – Ponta de Sagres           Km 117

Ponta do Sagres è il punto più a sudovest del continente europeo con una fortezza dotata di baluardi edificata nel xv secolo. Facciamo il giro di questo promontorio.

Ponta do Sagres

Praia do Amado 1Giorno 11/08/18

Ponta de Sagres - Praia do Amado        km 40
Al mattino ripartiamo per Praia do Amado. Sostiamo nell’unico parcheggio, inizialmente quasi vuoto, poi si riempie di auto e caravan di surfisti. 

Giornata di mare.  

 

Giorno 12/08/18

Praia do Amado -  Merida     KM 486


Con oggi incomincia il ritorno. Facciamo tappa a MERIDA nel Camping Merida

Giorno 13/08/18

Merida - Playa de Nules     km 780

Anche questa sosta è stata fatta per spezzare un po’ il viaggio di ritorno. Siamo capitati qui per caso, ma si è rivelata una bella sorpresa, visto che abbiamo assistito ad una festa locale con i tori lasciati liberi lungo un tratto di strada sbarrata.

Giorno 14/08/18barcellona giovanna antonio

Playa de Nules – Barcellona    km 290

Arriviamo verso le 10.30. Parcheggiamo nella area di sosta City Stop, praticamente un parcheggio per camper, ma anche organizzato con carico e scarico e vicinissimo alla fermata del metro per andare in centro città.  
Riguardiamo con piacere questa stupenda città. 

Giorno 15/08/18

Appena svegli andiamo al porto di BARCELLONA. Attendiamo l’imbarco e poi partiamo per Genova. 

 barcellona porto

 

 

 

 

 

 

Giorno 16/08/18

Arrivo a GENOVA alle 7.00

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Seguici su

facebook twitter you tube google instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Link consigliati

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina