Menu

Andare in bicicletta con i bambini: come iniziare

bici bimbi come iniziare def

"Abbandonata quindi per ovvi motivi la moto, ci siamo ritrovati a cercare ancora quella sensazione di “aria addosso” durante le nostre vacanze."  Muoversi a passo lento, ma in modo agile... la bicicletta è un'ottima soluzione!

di Alessandra Granata - blogger di "I viaggi dei Rospi"

Andare in bicicletta è divertentissimo, oltre che a far bene alla salute, ma sono ancora molti i genitori titubanti all’idea di partire da casa per una gita di un giorno, figuriamoci quelli che pensano a far addirittura le vacanze in bicicletta con i bambini.
Come fare per convincerli che da una semplice scampagnata a pedali - idea simpatica, a costo zero, e che farà divertire tutta la famiglia – potrà poi nascere il desiderio di pedalare sempre più a lungo? Ecco tutto quello che dovete sapere per organizzare da una semplice gita, fino alle prossime vacanze in bicicletta.

In bicicletta con i bambini: come è nata la nostra passione

La nostra passione per le due ruote ha radici profonde, ma è mutata nel tempo. Ruggiero ed io infatti, prima della nascita dei pargoletti, abbiamo macinato km e km di strade in Europa in moto, apprezzando la libertà di un viaggio on the road con l’aria addosso. Viaggi a contatto con le realtà locali, spesso improvvisati, e che lasciavano ampio margine all'improvvisazione su mete e itinerario. “Gira, gira ho visto una cosa che mi sembra interessante”, “Uh Fermati, guarda che bello da là il panorama.” Certo, anche in macchina con i bambini lo si può fare,  (e magari con qualche manovra in più anche con il camper), ma su due ruote - quando non c’è nessun vetro o lamiera tra te e l’ambiente in cui stai viaggiando – provi una sensazione di libertà che non ha paragoni. 

Abbandonata quindi per ovvi motivi la moto, ci siamo ritrovati a cercare ancora quella sensazione di “aria addosso” durante le nostre vacanze. Eravamo già in tre e avevamo bisogno di muoverci a passo lento, ma in modo agile. Volevamo visitare borghi e cittadine apprezzando da vicino la realtà locale. Fermandoci alla bottega per un trancio di focaccia o al porto per comprare la cena da cucinare in campeggio. Tutto questo senza quella fastidiosa sensazione di entra-esci dalla macchina, accendi l’aria-spegni l’aria, dove parcheggio-non c’è posto- fai un altro giro. Ecco che la soluzione era, ancora una volta, su due ruote. Ma quelle di una bici.
Abbiamo iniziato così. E da quel giorno è stato tutto un crescendo. Ma accanto all’aspetto pratico, ecologico, di benessere e di sostenibilità che dà la bicicletta, è nata una grandissima passione per le due ruote, soprattutto nel piccolo Fede che, anno dopo anno, ha mostrato un’enorme grinta sui pedali e voglia di andare sempre oltre. Dico sempre che “tante delle nostre imprese, se Federico non avesse quest’attitudine, non sarebbero possibili” ed è vero. Ma se noi grandi per primi, non avessimo innescato in lui una scintilla, questo circolo virtuoso di passione per la bicicletta non si sarebbe alimentato.
Vi ho raccontato questo per farvi capire che nessuno nasce imparato, ma che tutto invece si può fare, se nel cuore abbiamo un desiderio. Provate. Osate. Magari sbaglierete e riproverete ancora. Ma se non vi metterete in gioco, non scoprirete quanto certe cose possono essere belle. Perdereste invece l’occasione di convivere una passione con i vostri bimbi e diventare – una volta in più - una famiglia.

Come organizzare una vacanza in bicicletta con i bambini

Come per ogni viaggio che avete intrapreso, anche per decidere di avvicinarvi al cicloturismo, vi deve muovere un sorriso. Non è necessario partire in quarta, acquistare tutta l’attrezzatura top di gamma se non siete sicuri che vi piacerà far gite o vacanze in bicicletta. Ma di certo, a guidarvi verso questa scelta, deve farvi compagnia l’entusiasmo. Se non ne siete convinti, rimandate, oppure, se vi stuzzica l’idea, ma non sapete da che parte cominciare, iniziate a piccoli passi… o pedalate ☺

Prima di pensare alle vacanze in bici, cimentatevi con una biciclettata di qualche ora, per poi allungare sempre di più, fino ad arrivare a fare un’intera giornata in bici.
Iniziate con pochi chilometri vicino a casa e contemplate sempre una pausa gioco/merenda in un parco giochi. Quando si comincia ad andare in bicicletta con i bambini vi renderete conto che avranno bisogno di recuperare le energie. Sono piccoli, entusiasti della gita, ma non sanno dosare le loro forze. Motivo per il quale li vedrete partire in quarta e ritornare con la lingua fuori dopo qualche chilometro. Pedalate quindi in formazione (solitamente noi abbiamo Papà Ruggi davanti, Fede al centro ed io a chiudere), così da dare un ritmo ai piccoli ciclisti. Soprattutto all'inizio, fate tante pause. Sono indispensabili a tutti, mica solo ai bambini. Andare in bicicletta è questione di abitudine, ma serve anche fare il “callo”… e non solo alle mani!!! Quindi intervallare momenti in sella, a momenti di relax sarà senza’altro di grande aiuto.

Preparate uno zainetto da legare al porta pacchi o da mettere nel cestino con dentro una merenda, salviettine umidificate e una maglia di ricambio. Se non avete maglie tecniche (di quelle traspiranti), è utile avere una maglietta per i bimbi per prevenire i colpi d’aria. Pedalando, soprattutto nei mesi più caldi, si può sudare molto. Portate anche un kway o un guscio antivento, utili quando cambia repentinamente il tempo. 

Per la scelta dell’itinerario della gita, controllate la presenza o meno di piste ciclabili sul tracciato, le distanze dai centri abitati principali e la possibilità di stazioni ferroviarie nelle vicinanze. La soluzione bici+treno (link di approfondimento clicca QUI) è infatti molto comoda soprattutto quando i bimbi sono stanchi o se le previsioni meteo volgono al peggio.  Il consiglio per chi comincia è comunque quello di non allontanarsi oltre i 40km da casa, per poi allungare di volta in volta. Chi abita come noi a Milano, ha a disposizione le ciclabili dei Navigli che oltre ad essere servite da treno o metropolitana, sono sempre su aree protette e con manto stradale sicuro e ben levigato. 

Condividere con i vostri pargoletti l’itinerario ancora prima di partire, è un altro punto importante da tenere a mente per la buona riuscita di una gita in bicicletta. Coinvolgetelo e stimolatelo, raccontandogli cosa vedrete lungo la pedalata, dove vi fermerete e quando tempo potrà rilassarsi e giocare al parco giochi. 


La bella stagione è appena iniziata. Non fatevi trovare impreparati e regalatevi delle splendide gite in bicicletta con i bambini. Faranno la felicità di tutti, parola di ciclista!

 Condividiamo con gli Amici di Vacanzelandia alcune foto con le nostre esperienze in bicicletta "family style".

  bici tarvisio.jpg bike sharing a milano.jpg bimbi in bici come portarli-.jpg città-europee-da-visitare-in-bicicletta-1.jpg come portare i bambini in bicicletta.jpg portare i bambini in bici.jpg rospi in bici.jpg trail gator bici bambini.jpg

Torna a SPORT IN VIAGGIO

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Seguici su

facebook twitter you tube google instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Link consigliati

  • “Gambatesa en plein air”: il 6 aprile l’inaugurazione della nuova area camper - Scopri di più
  • Vergognosa situazione dei Camper Service sulle Autostrade - Scopri di più
  • 20.000 € PER I COMUNI CHE VINCERANNO IL BANDO APC 2019 - Scopri di più

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina