Menu

PROVATO PER VOI: IL CAMBIO AUTOMATICO SUL CAMPER

Impressioni di guida di un camper dotato di cambio automatico

Cambio automatico sul camper

Il cambio automatico è una grande comodità anche sui camper, la guida è più rilassata, si arriva più riposati e in tante situazioni permette di concentrarsi solo sulla guida senza pensare ad inserire le giuste marce

di Lorenzo Gnaccarini

Durante una visita alla concessionaria camper MEGLIOLI di Modena, ho avuto la possibilità di provare un camper dotato di cambio automatico abbinato al nuovo motore Ford 2.0L da 170 CV: un'accoppiata vincente!

Il tutto è nato mentre stavo realizzando uno dei servizi fotografici di un camper Benimar da pubblicare su vacanzelandia.com, quando alla fine del lavoro, Andrea Meglioli, titolare di Prisma, l'azienda che importa e distribuisce i veicoli Benimar in italia, mi ha domandato: "sei curioso di provare uno dei primi camper in Italia dotati di cambio automatico?"

Secondo voi, che cosa potevo rispondere? Goloso e curioso di provare tutto ciò che è veicolo ricreazionale, ho risposto ovviamente "subito, sono pronto!".

Alcune informazioni sul cambio automatico provato

Il cambio automatico che la Ford utilizza per la serie Transit, la meccanica che viene utilizzata per l'allestimento dei veicoli ricreazionali, si chiama SelectShift. È una trasmissione automatica progettata specificatamente per i Transit, appositamente studiata per poter lavorare abbinata ai potenti motori che vengono utilizzati sui veicoli del trasporto leggero e resistere agli sforzi a pieno carico in tutte le situazioni di viaggio.

Il cambio ha 6 rapporti e dotato di un nuovo convertitore di coppia. Può sopportare una coppia massima di 415 Nm e permette di contenere il consumo di carburante al pari delle meccaniche con cambio manuale. Si adatta perfettamente allo stile di guida, selezionando in maniera automatica sempre la marcia migliore per offrire la giusta coppia in funzione della velocità e della situazione stradale.

cambio automatico camper 01Sulla leva del cambio sono scritte delle lettere, che indicano le varie modalità di funzionamento:

  • P - parcheggio
  • R - retromarcia
  • F - folle
  • D - drive, posizione di guida
  • M - manuale, utilizzo in sequenziale

Nella posizone D, il cambio marcia avviene in meno di 0,5 secondi e, per i nostalgici, è comunque possibile cambiare manualmente in maniera sequenziale le marce utilizzando il pulsante posizionato sul lato della leva. La marcia utilizzata può essere bloccata per superare certe situazioni dove il cambio marcia è sconsigliato, come la guida su fondo scivoloso oppure in salita o discesa.

Nel nostro specifico caso, il camper che abbiamo guidato, un BENIMAR TESSORO 481, è dotato di un potente motore Ford ultima generazione, da 2.0L e 170 CV, quindi un veicolo molto potente con grandi prestazioni.

Ecco come è andata

La partenza

Effettivamente, trovarsi davanti ad una leva con lettere sconosciute invece dei soliti numeri e vedere che manca il pedale della frizione, spiazza molto... Ti viene subito in mente "ed ora come faccio?". Per fortuna mi hanno preventivamente istruito sull'uso del cambio automatico, così dopo questa incertezza durata pochi secondi, ho subito iniziato a prendere confidenza con questo per me nuovo cambio.

Quando il veicolo è fermo, la leva è nella posizione "P", che significa ovviamente parcheggio. Nella posizione P è possibile accendere il motore senza che il veicolo si muova. Il camper rimane fermo come se avesse il freno a mano tirato e il motore gira come se il cambio fosse in folle. Naturalmente, il freno a mano è un'altra cosa e deve essere sempre tirato durante la sosta, come ci insegnano a a scuola guida.

Quindi la posizione P si utilizza in tutti quei casi in cui si vuole stare fermi con il motore in moto, senza essere obbligati a tenere premuto il pedale del freno, come ad esempio in coda al semaforo rosso, quando si scende per aprire un cancello, ecc...

A questo punto, per partire si deve premere il pedale del freno e poi si può muovere la leva, posizionandola su D.

In questa posizione, la prima marcia è innestata ma il camper rimane fermo perché si sta premendo il freno. Nel momento in cui si toglie pressione al pedale del freno, il camper parte dolcemente. A questo punto, si passa con il piede sul pedale dell'acceleratore e si parte.

Una comodità del cambio automatico sono le partenze in salita, che sono molto più facilitate proprio per il fatto che togliendo il piede dal freno parte subito l'innesto della marcia, la partenza in salita avviene senza indietreggiare e ci si deve concentrare solo ad accelerare.

Il viaggio

La prima cambiata rimarrà sempre nella mia mente: sentire che il passaggio dalla prima alla seconda avviene in un tempo rapidissimo e senza togliere il piede dall'acceleratore, è stata una grande emozione.

Poi la cosa curiosa è che ci si abitua subito al cambio automatico: dopo decenni passati a spingere il piede su quella frizione per cambiare marcia, si rimarrà piacevolmente sorpresi di quanto è facile dimenticare questa abitudine.

All'inizio ho "giocato" un po' con il cambio automatico: provato ad accelerare a fondo per capire come avrebbe reagito, lasciare il piede dall'acceleratore, e tante azioni che vengono normalmente eseguite in maniera automatica durante il viaggio.

Alla forte accelerata il cambio reagisce cambiando le marce ad alti regimi, proprio come succede quando con il cambio manuale si "tirano" le marce. Se questa accelerata avviene a velocità di crociera, ad esempio 70 km/h in 6° marcia, la prima cosa che avviene è la scalata di marce per poter accelerare utilizzando la migliore coppia/potenza. Bisogna considerare, quindi, che l'accelerata avviene dopo circa un secondo, quindi la manovra (di sorpasso) deve essere preparata in anticipo e spostarsi nell'altra corsia solo quando il veicolo sta realmente accelerando, evitando quindi di spostarsi e rimamere fermo per quel secondo che il cambio necessita per scalare ed iniziare ad accelerare.

Una volta presa la mano, il tutto avviene con la massima precisione e naturalezza.

Se si vuole accelerare più dolcemente, allora il cambio potrebbe o rimanere con la stessa marcia, oppure scalare solo una marcia per poter riprendere con lo spunto richiesto, inserendo le marce successive ad un regime di giri più basso rispetto all'accelerata a fondo.

In fase di decelerazione, il cambio automatico rimane nella marcia ingranata come succede con il cambio manuale. Se si frena, il cambio scala le marce nel momento in cui il regime di giri diventa troppo basso.

Nel caso in cui si imbocca una salita, ovviamente aumenta lo sforzo e cala il numero di giri del motore. Nel momento in cui il motore scende troppo di giri, il cambio automatico scala la marcia, perché vuole far affrontare la salita con la giusta coppia, così da poter avere la massima guidabilità possibile in quella specifica situazione.

In discesa, invece, il cambio non scala, proprio perché considera quella situazione una normale decelerazione, quindi occorre scalare manualmente le marce utilizzando il comando sequenziale, così da tenere una marcia bassa per avere un maggiore freno motore.

Il blocco della marcia è utile quando si percorrono salite, così da evitare repentini cambi di marcia oppure questo blocco è molto utile quando si deve affrontare un tratto scivoloso od innevato e si vuole evitare di cambiare marcia con il conseguente rischio di pattinamento delle ruote.

Il camper provato aveva di serie il regolatore di velocità: attivando questo dispositivo, ci si può dimenticare di agire sui comandi al variare delle pendenze. Infatti, se si imposta che in autostrada si vuole viaggiare a 100 Km/h e si incontrano delle salite o discese, il cambio automatico scala o cresce le marce in funzione delle pendenze, senza la necessità di intervenire manualmente sui pedali o leva del cambio, tranne, ovviamente, nel caso in cui avvenga la necessità di frenare: in questo caso il regolatore di velocità si disinserisce automaticamente e possiamo ritornare a prendere il pieno controllo del veicolo.

Le manovre ed il parcheggio

Per fermarsi basta premere il pedale del freno ed il camper si arresta, mantenendo il motore ovviamente in moto. Se si lascia la leva in D, bisogna tenere sempre premuto il pedale del freno, altrimenti con il rilascio il camper parte.

Nel caso in cui si ha la necessità di rimanere fermi con il motore in moto ma senza lo stress di tenere sempre il piede sul freno (ad esempio un semaforo), è sufficiente portare la leva del cambio su P: il camper rimarrà in moto e frenato e possiamo tranquillamente togliere il piede dal freno.

Quando il semaforo ritornerà verde, si ripreme il freno, si porta la leva su D e si riparte.

Per eseguire una retromarcia è sufficiente portare la leva su R e fare manovra guidando come se avessimo selezionato la D, quindi quando si toglie il piede dal freno, il camper inizia a fare retromarcia e si ferma solo frenando.

Conclusione

Provare il cambio automatico di ultima generazione montato sulla meccanica Ford, abbinato al motore da 170 Cv, mi ha entusiasmato. Forse perché la grande potenza di questo motore montato su un camper Benimar Tessoro 481 di soli 5,99 mt permetteva una guidabilità pari ad un SUV o monovolume, scattante, veloce, rapido nelle accelerazioni... non mi sembrava di guidare un veicolo pesante ma un'auto di grandi dimensioni, maneggevole e comoda.

La potenza è alta e sempre molto generosa, permettendo di poter uscire da qualsiasi situazione nel migliore dei modi, dal sorpasso scattante alla salita impegnativa.

Il grande vantaggio del cambio automatico è quello di avere la certezza di avere sempre la giusta marcia per l'andatura che stiamo facendo, così da mantenere bassi i consumi ed avere il massimo comfort a bordo. Infatti, il motore è stato sempre molto silenzioso e ho viaggiato sempre in un ambiente silenzioso anche quando spremevo tutti i cavalli di quel motore. Poi la costruzione Benimar ha fatto il resto, con la totale assenza di vibrazioni, scricchiolii e altri rumori della cellula.

Poi, alla fine, guidare senza manovrare il cambio permette di concentrarsi di più sul viaggio, essere più rilassati (specialmente se si usa anche il regolatore di velocità) e consente di arrivare a destinazione molto più riposato e con più energie per potersi godere la vacanza fin dal primo momento in cui si mette il piede a terra.

Il cambio automatico è sicuramente un'opzione che consigliamo di prendere in considerazione in caso di acquisto di un nuovo veicolo.

P9300005cambio automatico camper 2

 

Per qualsiasi informazione aggiuntiva sul cambio automatico potete consultare il sito internet di FORD.

Al seguente LINK potrete trovare le caratteristiche del camper Benimar Tessoro 481 che ci hanno permesso di provare.

Ringraziamo il concessionario MEGLIOLI di Modena che ci ha messo a disposizione il camper da provare.

 

PROVATO per VOI: ottobre 2017

Non dimenticatevi di dire: "Visto su Vacanzelandi@".

Sarete trattati con la cortesia riservata agli "Amici di Vacanzelandi@"

Per qualsiasi informazione, compila il seguente

Richiesta informazioni su Benimar Cambio Automatico

Informativa ai sensi del D.LGS: 196/2003 - www.vacanzelandia.com sottopone al titolare quanto segue: La informiamo che i dati personali da Lei forniti saranno trattati, con l'ausilio di strumenti informatici, telematici e cartacei, nel pieno rispetto del D.Lgs 196/2003 e per esplicare la sua richiesta. L'interessato, a norma dell'art.7 del D.LGS 196/2003, ha diritto in qualsiasi momento di ottenere a cura del Responsabile del trattamento: la conferma dell'esistenza dei dati e la comunicazione degli stessi; l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione; il blocco dei dati trattati in violazione di legge; può opporsi al trattamento degli stessi. Il titolare del trattamento è www.vacanzelandia.com. Preso atto del regolamento e dell'informativa autorizzo al trattamento dei miei dati personali per le finalità sopra riportate.

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

oppure visita il sito ufficiale:

BENIMAR

web: http://www.benimar.com.es/it

oppure per informazioni ulteriori sui vantaggi del cambio automatico sul camper,

lascia il tuo messaggio qui sotto!

Ti risponderemo subito!

Vacanzelandi@ è a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione su questo prodotto

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Seguici su

facebook twitter you tube google instagram

button gallery

button calendario

button meteo

button restiamo in contatto newsletter

GRATIS PER TE

la guida utile
"COME SCEGLIERE IL CAMPER"

Link consigliati

SEI UN'AZIENDA? CLICCA QUAbutton vacanzelandia solutions attivita

progettare area attrezzata camper

button restiamo in contatto newsletter

button vacanzelandia solutions attivita

Vai all'inizio della pagina